ALRA - Associazione Liberale Radicale per l'Ambiente  
   
banner
 
Mobilità
 


ALRA ritiene fondamentale la realizzazione tempestiva delle misure previste dai singoli Piani regionali dei trasporti concepiti per una crescita sostenibile, che soddisfino la domanda di trasporto, le necessità di riqualifica urbanistica, il miglioramento della situazione ambientale. Sostiene dunque tutte quelle misure che consentono da un lato di favorire il trasferimento delle merci su rotaia e dall’altro un uso accresciuto dei mezzi pubblici.

Meno traffico per un'aria migliore: Articolo 09/2007



a) Traffico pesante 

Borsa dei Transiti alpini e traffico  pesante Articolo OL marzo 2014

Nel 2008 ALRA ha promosso, in collaborazione con ATA, WWF e Iniziativa delle Alpi una petizione per introdurre entro il 2012 il limite di 650'000 transiti, introducendo la borsa dei transiti. La petizione ha raccolto ca. 7500 firme in Ticino, consegnate alla Cancelleria Federale all'inizio del dibattito in Consiglio Nazionale.

Il Consiglio Nazionale ha respinto la proposta di fissare il termine del 2012 per il raggiungimento dell’obiettivo di 650'000 transiti (la legge prevedeva il 2009), preferendo rimandarlo al 2019. Ha comunque almeno respinto l’iniziativa UDC di non fissare alcun limite al traffico pesante. 

Da parte di ALRA rimane la grossa soddisfazione per aver portato a termine con successo una petizione che ha mobilitato il Cantone, coinvolgendo diverse associazione e dimostratando che il partito liberale radicale ticinese è in grado di essere propositivo ed attivo per il bene del Paese. Un grande grazie a tutti coloro che ci hanno aiutati e sostenuti

 

b) Misure di mercato per diminuire il traffico nelle zone urbane

 - Road pricing: promuovere di uno studio globale - Articolo OL gennaio 2015

 - Zone a basso impatto ambientale: come limitare il numero di veicoli molto inquinanti quando i valori dell'aria  peggiorano.

c) Promozione dei trasporti pubblici
• Garantire la realizzazione tempestiva dei singoli piani regionali dei trasporti, in particolare implementare soluzioni viarie e di mobilità per gli agglomerati, il rinnovo delle stazioni e l’estensione del sistema P&R - Articolo OL luglio 2014
• Favorire la razionalizzazione delle attuali aziende di trasporto pubblico
• Estensione degli incentivi per i mezzi pubblici


d) Gestione della mobilità privata
• Promuovere l’utilizzo dei P&R e ridurre i posteggi urbani usati dai pendolari - Articolo OL novembre 2014
• Applicazione tempestiva di misure puntuali per limitare lo smog estivo ed invernale;
• Tassa di circolazione proporzionale ai consumi e alle emissioni: approvata nella seduta di gennaio 2008 del GC.

 

Email Print PDF